E poteva finire anche due, tre a zero.

  • personal • naples-italian-football-proud • curiosity
  • 222 words
Zalayeta
Napoli - Napoli milionaria. Il miracolo a Milano trasmigra e si materializza al San Paolo. Gli azzurri abbattono il Colosso Inter. Il Mostro a tre teste che fa tremare il mondo viene steso dal graffio della Pantera: Marcelo Zalayeta. Finisce 1-0. E poteva finire anche due, tre a zero. Niente da dire. Un dominio. Con uno splendido corredo di sofferenza gladiatoria, pathos aristotelico, orgoglio napoletano. Il San Paolo dei record, dei sessantamila cuori, butta giù di converso un altro primato strepitoso: l'Inter non perdeva in campionato dall'Aprile 2007. Fatto. La notte dei lunghi coltelli si apre prestissimo con un delizioso pallonetto di Zalagolche fa salire al cielo il canto degli angeli. E' il colpo che vale la partita ma prima della fine c'è un oceano da attraversare. Gli azzurri sfiorano il gol più volte, Julio Cesar para un rigore proprio al Panterone. Insomma son quelle avversità che fanno pensare alla beffa. Ma il Napoli di stasera è più forte di ogni sortilegio, abbarbicato fideisticamente alla magia della favola di Davide e Golia. Il sipario si chiude con la canzone dell'amore: oje vita oje vita mia. Scene così non si vedevano dai tempi impronunciabili di Re Diego. Questa è Napoli milionaria signori. La Storia è ancora azzurra. A gentile richiesta...

L'orgoglio Azzurro!

Forza Napoli!

Il resto lo trovate sul sito ufficiale dell'S.S.C. Napoli!

comments powered by Disqus